PKR-Kitesurf Logo 2023 800

Kiteloop Tutorial: tecniche avanzate e consigli pratici per eseguirlo in modo corretto

Kiteloop Tutorial consigli e trucchi

Kiteloop: tanti consigli e un tutorial dettagliato per padroneggiare questa manovra estrema

Il kiteloop è una manovra estrema ed adrenalinica che tanti appassionati di kitesurf vorrebbero imparare e, soprattutto, padroneggiare. Consiste nel far girare il kite di 360 gradi mentre si è sospesi in aria. Può essere effettuata ad altezze più o meno elevate e resa più estrema in base alle decisioni del kiter.

KIteloop video slow motion

Il kiteloop, inteso semplicemente come rotazione completa del kite, può essere eseguito anche durante il cambio di direzione o in fase di atterraggio durante un salto. La manovra che andremo ad analizzare oggi è, però, il kiteloop “classico”; quello in cui la rotazione del kite avviene in aria.

La sua peculiarità è la forte spinta in orizzontale, il rider verrà sbalzato in avanti anziché in verticale. La vela riprenderà portanza solo in fase in atterraggio, quando avrà concluso il giro e sarà tornata in alto. A questo punto potrà accompagnare il rider nella fase di discesa grazie alla sua capacità di lift.

Qualche raccomandazione

Il kiteloop non è assolutamente una manovra che può essere improvvisata; effettuarla con approssimazione e senza tecnica può esporre il rider a cadute gravose e di conseguenza, al rischio di infortuni. In questa guida, vi spiegheremo tutti i passi per imparare il kiteloop in modo sicuro, ricordandovi però che, essendo una manovra estrema, non è esente da pericoli.

Questo piccolo manuale vi accompagnerà nell’apprendimento della tecnica del kiteloop, ma almeno per i primi tentativi, il nostro consiglio è quello di farvi seguire da un istruttore di kitesurf o da un altro kiter che padroneggi questo trick e sia in grado di mostrarvi accuratamente i vari passaggi, per scongiurare e limitare al minimo le brutte cadute.

Categorie di kiteloop: tecniche e varietà di evoluzioni

Nel mondo del kitesurf,  con il termine “kiteloop” ci si riferisce a diverse tipologie di evoluzioni. Ogni categoria si distingue per la tecnica specifica, per le caratteristiche delle condizioni ambientali ottimali e per l’attrezzatura necessaria.

  • Kiteloop di Superficie/Downloop: queste manovre sono impiegate per incrementare la potenza durante le partenze dall’acqua, le transizioni o le navigazioni in discesa.
  • Kiteloop Bassi: questa variante di kiteloop è studiata per generare una portanza che consente al kitesurfer di “fluttuare” sopra la superficie dell’acqua per alcuni secondi. Tra i trick più noti in questa categoria figurano il “Jesus Walk”, il “Dark Slide” e il “Hand Drag”. Divertimento e spettacolarità sono assicurati, con un rischio contenuto.
  • Kiteloop Piccoli: kiteloop da 1 a 3 metri di altezza del salto.
  • Kiteloop Grandi: kiteloop da 4 a 10 metri di altezza del salto.
  • Megaloop: kiteloop di dimensioni superiori ai 10 metri di altezza del salto.
Kiteloop tutorial - Le basi per l'apprendimento

Prima di cominciare a provare i kiteloop

Passo 1 – Preparazione al Kiteloop

Prima di tutto, è importante assicurarsi che l’attrezzatura da kitesurf sia perfettamente funzionante e in ordine. I kiteloop e i megaloop sono annoverati tra i trick più estremi del kitesurfi, a causa della forte trazione esercitata dal kite durante la loro esecuzione. Prima di entrare in acqua per provare un kiteloop è necessario controllare scrupolosamente lo stato della vostra barra e delle linee, accertarsi che gli strap della tavola siano ben saldi e regolati adeguatamente per fissare i vostri piedi e che le condizioni generali del vostro kite e del trapezio siano buone.

Il Giubbotto Impact: una necessità

Giubbotto impact - protezione kitesurf

Indossare un giubbotto Impact non lascia spazio all’estetica. Cadere fa parte della fase di apprendimento del kiteloop e del megaloop. Un giubbotto Impact aiuta ad ammortizzare i colpi sul torace e a proteggere le costole. Funziona davvero, quindi il nostro consiglio è di usarne uno durante il tuo allenamento. Alcuni rider prediligono indossarlo sotto la muta per evitare che possa spostarsi a seguito di forti cadute, ma può essere indossato anche sopra.

Quando si parla di kiteloop, anche il casco diventa più una necessità che non un optional. Atterrare ad alta velocità su un onda o su un chop, potrebbe far si che i vostri piedi si sfilino dai pads o potreste perdere la tavola durante l’esecuzione del salto. In entrambi i casi, cadere in acqua con la tavola a stretta vicinanza non è mai sicuro, quindi avere una protezione per la testa è sicuramente una buona idea e soprattutto un ottimo strumento di prevenzione di gravi infortuni.

Kiteloop Tutorial - Le basi prima di iniziare

Passo 2 – Acquisire Fiducia nel Kiteloop

Guadagnare la fiducia necessaria per eseguire i kiteloop senza lasciarsi paralizzare dalla paura non è semplice. A volte, basta una sola brutta caduta durante la prima fase di apprendimento per bloccare i progressi fatti e farvi regredire di diversi passi in un solo istante.

Per acquisire sicurezza e superare gradualmente il vostro timore, è essenziale non saltare le tappe. È anzitutto necessario padroneggiare la tecnica del salto base e le varie fasi del loop. Iniziare con salti molto bassi (inferiori ai 2 metri) può essere d’aiuto per abituarsi alla trazione dell’aquilone durante la rotazione completa. In questo modo, quando vi troverete ad altezze più sostenute, dove gli errori sono più pericolosi, non sarete colti di sorpresa dalla forza esercitata dal kite sul trapezio e saprete come controllarla. È altresì cruciale imparare a gestire il raggio di virata dell’aquilone: un raggio più stretto facilita il loop, rendendolo meno intenso e più rapido. Il nostro suggerimento è quello di iniziare a praticare i kiteloop con vento forte ma utilizzando un aquilone più piccolo del necessario. In questo modo, i salti saranno più contenuti e la rotazione dell’aquilone più rapida.

Il Kiteloop non è complicato a livello coordinativo, ma…

A livello di coordinazione psicomotoria, le abilità necessarie per realizzare un kiteloop non sono particolarmente complesse, ciò che risulta più difficile è saper controllare con il proprio corpo la grande forza esercitata dal kite. Conoscere dettagliatamente a livello i teorico tutti i passi per eseguire il kiteloop non significa essere preparati per questa manovra. È fondamentale che abbiate piena consapevolezza di ciò che accade quando l’aquilone ruota in aria e libera così tanta energia e che arriviate al massimo della sua potenza in modo graduale.

Le condizioni migliori per cominciare ad imparare il kiteloop

Condizioni meteo per Kiteloop

Per iniziare a esercitarvi con i kiteloop, le condizioni meteorologiche ideali sono quelle con vento costante, non rafficato, tra i 18 e i 25 nodi e mare relativamente calmo, privo di onde disordinate, i cosiddetti “chop”. Inoltre, è meglio che il vento soffi lateralmente rispetto alla costa (side-on) così da facilitare il rientro a terra in caso di cadute o problemi con l’attrezzatura.

Passo 3 – Essere in grado di eseguire dei salti basic perfetti

Un salto base eseguito alla perfezione, con un controllo totale dell’ala in tutte le fasi del volo, è fondamentale prima di passare all’apprendimento del kiteloop. Se vi trovate in difficoltà durante un salto base e non riuscite a gestire bene l’aquilone, allora è meglio non tentare il kiteloop e concentrarsi ancora sulla tecnica dei salti basic per evitare che i risultati non siano all’altezza delle vostre aspettative.

Prima di cimentarvi con i kiteloop, un esercizio molto utile è quello di effettuare l’atterraggio di un salto base effettuando il “downloop“. Questa pratica vi permetterà non solo di acquisire familiarità con le dinamiche rotazionali dell’aquilone, ma anche di comprendere meglio i tempi e i ritmi del kiteloop. Affinare la vostra tecnica in questo esercizio di base è un passo cruciale che contribuirà a migliorare la vostra percezione del movimento del kite e la sua gestione durante una manovra così complessa come il kiteloop.

PKR Kitesurf: Iscriviti al nostro Canale Telegram

“Entra nel cuore del kitesurf! Iscriviti al nostro canale Telegram @pkrkitesurf per aggiornamenti esclusivi, consigli di esperti e una community appassionata. Non perderti nulla del mondo del kitesurf. Clicca sul pulsante e unisciti a noi”

Gli step per eseguire il kiteloop – Tutorial

È giunto il momento di analizzare tutti i movimenti che, combinati insieme, costituiscono il kiteloop

Il salto

Il salto per fare il kiteloop

Il salto Basic deve essere eseguito puntando il più possibile verso l’alto, l’ascesa deve essere verticale, evitando di scendere sottovento e di fare un salto in lungo. Questa tecnica permette di iniziare il kiteloop con una forza maggiore sulla barra; di conseguenza, durante la rotazione, l’aquilone recupererà quota più rapidamente e, funzionando come un paracadute, faciliterà una discesa più lenta e dolce.

Tirare la barra – Il punto di non ritorno

Kiteloop tutorial - Quando tirare la barra

Quando vi troverete quasi al punto più alto del salto, con l’aquilone posizionato leggermente oltre lo Zenith, direzionate il torace in modo che sia esattamente perpendicolare all’aquilone. Flettete le gambe portando le ginocchia verso il petto per garantire che il corpo sia stabile e pronto ad assorbire la forte trazione anteriore che verrà scaricata interamente sul trapezio e che sentirete a livello del bacino.

Mantenendo la barra del kite a battuta, tirate con decisione la mano che si trova sul lato posteriore rispetto alla direzione di navigazione per far sì che l’aquilone inizi a ruotare. Non appena l’aquilone inizierà la sua rotazione, avrete superato il punto di non ritorno. Continuate a tenere la barra inclinata poiché l’unico modo per prevenire una caduta è far ruotare l’aquilone velocemente finché non ritorni allo Zenith, ovvero al punto più alto sopra di voi.

L’aquilone che esegue il loop genererà una potente trazione in avanti (sottovento) che sarà scaricata sul trapezio. È importante mantenere il corpo frontalmente  e orientato verso il kite, cercando di evitare rotazioni del corpo che potrebbero complicare notevolmente l’atterraggio o renderlo addirittura impossibile.

Rilasciare la barra per velocizzare la salita del kite

Allungare le braccia per far risalire il kite dopo il kiteloop

Aspettate che l’aquilone sia rivolto verso lo zenith, a questo punto raddrizzate la barra, estendendo le braccia in avanti e rilasciando il depower. Questa azione permetterà all’aquilone di fa scorrere più aria e di conseguenza acquisire la giusta velocità per ritornare allo Zenith.

Atterraggio

Atterraggio dopo il Kiteloop

A questo punto, fate pendolo sotto il Kite cercando di riportarlo nella finestra di volo il più velocemente possibile, con un forte impulso su un lato della barra. Scegliete voi in base alla situazione se fare un Downloop sempre nella stessa direzione del loop oppure in quella opposta. Girate la tavola mettendola nella stessa direzione del vento per eseguire un atterraggio in direzione di Poppa.

Il gioco è fatto!

A questo punto avrete eseguito il vostro primo Kite loop; che sia alto o basso non importa, all’inizio la cosa più importante è riuscire ad effettuare tutti i movimenti in maniera corretta. Sappiate che soltanto dopo tanta pratica avrete la capacità di gestire tutte le fasi di questa manovra con tranquillità, prima di poter aggiungere qualcosa di più estremo.

Non abbiate fretta di ricercare altezze elevate solo dopo pochi tentativi di Kiteloop ben eseguiti. Potreste incorrere in qualcosa a cui non siete in grado di reagire e rispondere con prontezza. L’atterraggio potrebbe non essere così controllato, cadere da altezze importanti con una forte velocità sottovento potrebbe spaventarvi o peggio provocare qualche incidente. Senza contare che una brutta caduta, va a scapito dell’apprendimento rallentandolo e facendo aumentare la paura nei confronti di questa manovra.

Vi possiamo assicurare che verrà un giorno in cui eseguirete dei kiteloop ad altezza importanti con il massimo controllo della situazione e senza un briciolo di timore. A questo punto potrete aggiungere altre difficoltà tipo grab, rotazioni o board off.

In conclusione

Vi abbiamo dato tanti consigli utili e necessari per poter apprendere la manovra del Kiteloop; ricordatevi però che avere al vostro fianco un allenatore preparato  durante le fasi di apprendimento è la soluzione più rapida e sicura rispetto ad un apprendimento per tentativi ed errori con l’ausilio del nostro o di altri tutorial.

I nostri Corsi e Lezioni di Kitesurf Big Air

Approfittate delle nostre lezioni specifiche per la disciplina del Kitesurf big air e del Kiteloop per ottimizzare l’apprendimento della manovra più estrema del kitesurf.

Per maggiori info, cliccate sulla foto qui sotto.

Lezioni e corsi di kitesurf big air
Condividi il post:
Cerca
Close this search box.

Contenuti del Post

Kite Camp

I nostri Corsi

Corso Base di Kitesurf litorale di Roma
Corso Kitesurf per Principianti

Il corso di kitesurf per chi inizia completamente da zero Corso Kitesurf Base per Principianti Il nostro corso Base di Kitesurf si fonda su un preciso studio della

Kitesurf Lezione Personalizzata
Corso Kitesurf Personalizzato

Corso Personalizzato: adeguiamo le lezioni di kitesurf in base alle vostre esigenze Il Corso di Kitesurf Personalizzato è destinato a tutti coloro che si trovano in condizioni

Lezioni di Kitesurf
Lezione di Kitesurf Singola

Lezione Singola: per migliorare velocemente con i nostri istruttori certificati Kitesurf Lezione Singola Tutti coloro che desiderano migliorare in una determinata disciplina del kiteboarding o acquisire

Scopri un mondo di contenuti esclusivi, connettiti con una community appassionata e ricevi aggiornamenti in tempo reale. Non perderti neanche un secondo di ciò che ami!

Scrivici un Messaggio

Gli ultimi Articoli

Aluula: un Materiale che può Rivoluzionare la Costruzione dei Kite

Aluula: il nuovo Tessuto in Polietilene ad Alto Peso Molecolare che sta rivoluzionando il Mondo del Kitesurf Aluula è un materiale innovativo applicato,...

Kitesurf Olimpiadi 2024 Parigi Formula Kite

l Kitesurf alle Olimpiadi di Parigi 2024: La Disciplina Formula Kite

Il Kitesurf esordirà alle Olimpiadi di Parigi 2024 con la disciplina chiamata “Formula Kite” – Approfondiamo l’argomento Il kitesurf sta per fare il...

Jaime Overbeek Kitesurf Big Air

Jamie Overbeek: Un Talento in Ascesa nel Kitesurf Big Air

Jamie Overbeek: Un Talento in Ascesa nella Disciplina del Kitesurf Big Air – Il suo ultimo Video Nel mondo del kitesurfing, il termine...

Kitesurf-Oman-vacanza-Agosto
Dal 17 al 29 agosto 2024

Isola di Masirah

2350€

Compresi nel prezzo: Viaggio Aereo e Traghetto – Sacca Kite – Fuoristrada 4×4 – Alloggio in camera doppia con Colazione – Tutti i trasferimenti – Assicurazione medica – Allenamenti